Sbocchi professionali

Ingegnere meccanico
funzione in un contesto di lavoro:
Sovrintende o dirige o esegue attività di: disegno, progettazione, controllo delle caratteristiche funzionali di componenti e sistemi meccanici; produzione strumenti, motori, macchine ed altre attrezzature meccaniche (inclusa la loro manutenzione).
Conduce ricerche e studi sulle caratteristiche tecnologiche dei materiali utilizzati e dei loro processi di produzione.
competenze associate alla funzione:
Innovazione e sviluppo della produzione
Progettazione avanzata
Pianificazione e programmazione
Gestione di sistemi complessi
- nella Libera professione
- nelle Imprese manifatturiere o di servizi
- nelle Amministrazioni pubbliche
sbocchi professionali:
Il Laureato in Ingegneria Meccanica ha ampie possibilità di impiego, inserendosi con rapidità e con buone possibilità di successo in diversi ambiti; la sua ampia preparazione gli permette di collocarsi nel mondo del lavoro con prospettive occupazionali presso industrie di diversi settori, pur lasciandogli la possibilità di svolgere la libera professione in settori più propriamente rivolti alla progettazione. Facendo riferimento alle richieste provenienti dalle aziende del territorio, i laureati triennali in Ingegneria Meccanica trovano buone possibilità occupazionali nelle aziende del settore meccanico ed elettromeccanico, impiantistico, dell'automazione e robotica e di produzione e conversione dell'energia, ma anche imprese manifatturiere in generale per la produzione, l'installazione ed il collaudo, la manutenzione e la gestione di macchine, linee e reparti di produzione, sistemi complessi.
Abilità Comunicative

Il laureato in Ingegneria Meccanica è capace di:
- redigere relazioni tecniche, manuali tecnici, norme aziendali interne, interpretare e discutere i risultati di indagini sperimentali;
- comunicare in forma scritta e orale, anche in Inglese, con altri tecnici, per presentare i risultati di propri studi e considerazioni;
- presentare a livello commerciale, un prodotto esistente o di nuova concezione e produzione.
Al fine di stimolare le abilità comunicative scritte e orali, il percorso formativo prevede la possibilità di svolgere attività di scrittura tecnica e comunicazione, nel predisporre relazioni e documentazione tecnica nelle esercitazioni pratiche di laboratorio, nella preparazione di "quaderni" dove vengono riportati esempi numerici di esercizi applicativi a supporto delle lezioni, soprattutto nelle discipline dei Settori caratterizzanti dell'Ingegneria Meccanica.
In tale senso va anche considerata la prova di verifica della conoscenza della Lingua Inglese (almeno di livello B1) e l'attività di Tirocinio con relazione conclusiva.
I laureati in Ingegneria Meccanica hanno la capacità necessaria per comunicare all'interno di una azienda e con i vari soggetti esterni interessati ai processi produttivi; nell'esercizio della professione possiede la consapevolezza delle proprie responsabilità relative al contesto sociale e ambientale.
Si ricordano in tal senso le lezioni sull'Etica e pratica professionale dell'Ingegnere tenute presso il Dipartimento dall'Ordine Professionale degli Ingegneri di Parma.
L'acquisizione dell'abilità comunicativa viene considerata anche nella presentazione e discussione dell'elaborato predisposto per la Prova finale, attribuendo particolare attenzione alla capacità dello studente di esporre le problematiche trattate, di sintetizzare i risultati ottenuti e le conclusioni tratte.